Finora ci avete visitato in 37844.

MASSAGGI

Links e sostenitori

I tre sctèll

AS Gnosca - ACB
 

Rispetto alla partita di 72 ore prima contro l’FC Preonzo, l’AC Brissago affronta il recupero di Gnosca con Santaguida al posto di Nessi nella posizione di terzino destro. I ragazzi di De Lusi partono bene, con una manovra palla a terra a tratti elegante, ma purtroppo manca l’ultimo passaggio o la zampata decisiva. L’occasione forse più ghiotta capita al 29°, quando Cadloni dal fondo mette la palla al centro rasoterra e Arrigoni devia alto contrastato da un avversario. Un minuto dopo, Masili cerca la volée di sinistro dal limite dell’area, ma il tiro è debole e facile preda del portiere. La squadra di casa, fin lì pericolosa solo con una girata di testa a lato, si fa vedere di nuovo al 34° con un diagonale fuori dalla destra. Sono le avvisaglie del micidiale uno-due con il quale colpirà da lì a poco: tra il 35° e il 36° minuto, gli arancioni passano in vantaggio concretizzando un passaggio filtrante in area e raddoppiano superando l’incolpevole Stanic in uscita. Il Brissago, memore della rimonta alla prima di campionato contro i Carassesi, non si dà per vinto e al 38° sfiora la rete: punizione da sinistra di Catalano, respinta del portiere in mischia e tiro a colpo sicuro di Branchini salvato quasi sulla linea da un difensore. Sul finire del primo tempo, l’AC Gnosca va vicinissimo al 3 a 0, ma Stanic è bravissimo in uscita disperata. L’ACB si ripresenta dopo l’intervallo con una novità tattica: si passa alla difesa a tre, composta da Santaguida, Angelotti e Fiscalini. Davanti, Masili è in appoggio a Cadloni e Giudici, che ha preso il posto di Garbani. In mezzo al campo, Donati sostituisce Branchini. Il Brissago le prova tutte per perforare quella che è ormai diventata una muraglia arancione a difesa del prezioso vantaggio. Cadloni mette alto di testa un bel cross di Giovanelli, Angelotti conclude a lato nel cuore dell’area. I bianco-rossi, questa sera in tenuta blu, si buttano generosamente ma disordinatamente in avanti, prestando il fianco ai contropiede avversari. In diverse occasioni Stanic deve superarsi per mantenere in partita i suoi compagni. Nulla da fare: dopo sette minuti di recupero, determinati anche da un brutto infortunio sofferto da un giocatore di casa (auguri), l’arbitro decreta la fine delle ostilità. Il Brissago non riesce a dare continuità alla bella prestazione con il Preonzo e torna a mani vuote da Gnosca. Peccato, ma non c’è tempo per rimuginare. Un solo allenamento e sotto con l’FK Drina.
 

 
1° stella (5 punti)
Gianmarco Catalano: miglior prestazione stagionale. Gioca a tutto campo, recupera un sacco di palloni, prende e dà botte, distribuisce palloni su palloni, il tutto con la consueta eleganza. È il giocatore del Brissago che tenta più volte la conclusione.           

      
2° stella (3 punti)
Dario Stanic: se la fiammella della speranza resta accesa fin quasi alla fine è merito anche e soprattutto suo. Compie il primo miracolo sul finire del primo tempo e blocca almeno tre occasionissime nella ripresa. Una sicurezza.

 

3° stella (2 punti)                
Nadir Arrigoni: sparisce un po’ nel secondo tempo, ma nel primo è il più propositivo e grintoso. Rincorre chiunque vesta una maglia arancione sulla sua fascia di competenza, punta la porta e sembra voler caricarsi i compagni sulle spalle, da vero leader.

 

A cena con la squadra



Giovedì 23 ottobre 2014

dopo l'allenamento

presso il Ristorante degli Angioli Ascona

FONDUE CHINOISE
offerta dalla cassa giocatori
 

Programma

Gio
23/10

All. Ascona +
cena chinoise

 
ore
19.00

Dom
26/10

 
FK Drina -
ACB
ore
15.30
Mar
28/10
All. Ascona ore
19.00
Gio
30/10
All. Ascona ore
19.00

Classifica marcatori

  Cadloni Ivar
4   Masili Massimiliano
  Fiscalini Agostino
  Angelotti Michel
1   Catalano Gianmarco
1   Franconi Aaron
1   Nessi Gianluca
1  Santaguida Andrea

Links

AC Brissago - Casella Postale 237 - 6614 Brissago - Tel 079/4731610 - Fax 091/7521747 - Email dgallotti@ticino.com
Anno Fondazione 1967

Sito generato con sistema PowerSport